Prado è pronto per la prima del Mondiale MXGP 2020

jp_2020aLo spagnolo Jorge Prado, iridato MX2 nel 2018 e nel 2019, esordirà nel Mondiale MXGP in questo weekend a Matterley Basin (Winchester, GB), affiancando il compagno di team Antonio Cairoli nella squadra capitanata da Claudio De Carli. Prado ha potuto allenarsi in moto per meno di tre settimane, con un recupero prodigioso dall’infortunio al femore della gamba sinistra, riportato in una caduta in allenamento il 13 Dicembre scorso. Certo è ancora lontano dalla condizione migliore, ma è fiducioso e si sente abbastanza pronto per schierarsi dietro il cancelletto di partenza della prima prova stagionale.

Jorge Prado: “Sono davvero felice di correre a Matterley Basin, mi sto allenando in moto solo da un paio di settimane ma ho preso la decisione di esserci perché anche se sono lontano dalla forma migliore mi sento bene, e posso cercare di raccogliere punti che potrebbero essere importanti per il campionato. Ho scelto di correre. Ho lavorato molto dall’intervento chirurgico ad oggi; la fase di recupero è stata impegnativa ma credo positiva, e tornare alle gare è sempre stata una forte motivazione anche nei momenti difficili. Non prenderò alcun rischio, non mi aspetto niente; so che dopo due mesi di stop solo due settimane in moto sono davvero poche, ma negli ultimi giorni ho ripreso un certo ritmo e fiducia. Con la squadra siamo felici di poter scendere in pista. So che questo mio inizio in MXGP è più difficile di quello che volevamo ma spero già dopo qualche GP di essere in condizione migliore, continuando a crescere negli allenamenti”.

tc_2020aTony Cairoli: “Come sempre non vedo l’ora di iniziare una nuova stagione. Non sono al top della forma al momento, ma sto migliorando ogni settimana e sto ancora lavorando sulla spalla infortunata l’anno scorso. Il mio obiettivo è di salire sempre sul podio: punteremo a questo con continuità cercando di crescere sempre in condizione, la stagione è lunga”.

Claudio De Carli (Team Manager): “Sinceramente non pensavo possibile che Jorge potesse tornare a correre già nella prima prova del Mondiale, ma sin da dopo l’intervento chirurgico ho visto in lui una determinazione impressionante e grandi capacità di recupero e spirito di sacrificio. Ci tengo a ringraziare il Prof. Massimiliano Nannerini, e il preparatore Giuseppe Chiodi, fondamentali per questo recupero. Jorge nelle ultime due settimane ha svolto un gran lavoro di allenamento in moto, ed ha già raggiunto una condizione accettabile per poter scendere in pista. A volte mi sono trovato a frenare la sua forte volontà di tornare in sella, ma è lui a chiedermi di poter correre già il primo Gran Premio, e credo di dover rispettare la sua volontà. Allo stesso tempo gli ho chiesto di non pensare assolutamente al risultato, ma di considerare la trasferta come uno step utile al suo ritorno alla migliore condizione. Anche Antonio è stato a lungo fermo per infortunio, e sta lavorando bene anche se ancora la spalla non è al meglio, ma ha esperienza per gestire la fase iniziale della stagione e farsi trovare come sempre tra i protagonisti”.

Per i colori KTM Red Bull Factory Racing, a Matterley Basin sarà schierata una squadra impressionante nella MXGP: il diciottenne Prado sarà per la prima volta al fianco di Antonio Cairoli e di Jeffrey Herlings, tutti con la KTM 450 SX-F. Lo spagnolo, l’italiano e l’olandese formano probabilmente una delle più grandi squadre nella storia della massima categoria in 64 anni di questo sport, e vantano in tre ben quindici titoli mondiali FIM. Cairoli, vincitore di 89 Gran Premi, rientra al mondiale dopo una lunga convalescenza dall’infortunio alla spalla sinistra, che ha interrotto la sua stagione 2019 lo scorso giugno, fino ad allora ottima. Herlings, 86 GP vinti, è fresco di una ottima pre-stagione con un ruolino imbattuto sia nel Regno Unito sia in Francia.
Nella MX2 il Team Red Bull KTM Factory Racing ha visto otto diversi campioni del mondo con la KTM 250 SX-F dal 2004 ad oggi, e ha conquistato dodici titoli negli ultimi sedici anni. Per il 2020 i portacolori sono due diciottenni: Tom Vialle e Rene Hofer. Il francese si è distinto come il miglior debuttante dell’anno nel 201,9 con una vittoria e sei presenze sul podio, nonché il quarto posto nella classifica finale; ha anche ottenuto due vittorie nelle gare pre-campionato. L’austriaco, Hofer, è stato promosso al mondiale dopo il quarto posto nel campionato Europeo EMX250 e ottime prestazioni come wild card al mondiale MX2 la scorsa estate.

  • Archivi News

  • .Archivi Press Area

    2020 MXGP

    2019 MXGP

  • 2020 MXGP Press area
  • 2018 MXGP 20 – Imola
  • 2018 MXGP 19 – Assen
  • 2018 MXGP 18 – Afyon
  • 2018 MXGP 17 – Sevlievo
  • 2018 MXGP 16 – Frauenfeld
  • 2018 MXGP 15 – Lommel
  • 2018 MXGP 14 – Loket
  • 2018 MXGP 13 – Semarang
  • 2018 MXGP 12 – Pangkal Pinang
  • Links