MX GP 3 – Valkenswaard

Nel weekend successivo al Gran Premio di Gran Bretagna, la MXGP si è spostata sulla pista sabbiosa di Valkenswaard, pochi chilometri a sud di Eindhoven, con ancora buone condizioni meteo, nel team Red Bull KTM è rientrato il giovane Campione del Mondo MX2 Jorge Prado, un problema alla scapola sinistra.
Nella MXGP Antonio Cairoli (team Red Bull KTM Factory Racing – KTM 450 SX-F), dopo aver segnato il miglior tempo nelle libere e nelle crono, ha vinto nettamente la manche di qualifica, davanti a Tim Gajser (Honda) e Jeremy Van Horebeek (Honda).
Con ancora qualche fastidio al collo e alla spalla, ha affrontato la prima manche senza forzare e dopo l’holeshot è stato superato da Max Anstie (KTM). Poi il britannico è caduto al nono giro e ha lasciato via libera al siciliano, che gli era comunque incollato. Tony ha gestito agevolmente la leadership chiudendo con quattro secondi di vantaggio sul secondo, il belga Desalle (Kawasaki).
In gara due, bissato l’holeshot, Cairoli ha tenuto il primo posto fino alla bandiera a scacchi, resistendo nel finale al pressing di Gajser.
Tony ha incrementato il vantaggio in testa alla classifica generale a 22 punti; ha vinto tre GP su tre (88 in carriera) e cinque delle sei manche disputate.

Tony Cairoli: “Un fine settimana positivo. Non mi sentivo ancora molto bene, e su questo terreno non ho potuto guidare con scioltezza ed è stato tutto un po’ più difficile. Comunque è arrivata la doppia vittoria senza grossi errori su una pista molto insidiosa. Ora arriva il GP di Arco; sarà per me una settimana intensa, è uno dei GP di casa, e spero di vedere un grande pubblico e cercheremo di fare bene”.

Nella MX2 per Jorge Prado (team Red Bull KTM Factory Racing – KTM 250 SX-F) si prospettava un weekend guardingo, e invece il diciottenne spagnolo ha segnato un en plein spettacolare: miglior tempo nelle libere, nelle cronometrate, e vittoria nella manche di qualifica e nelle due manche iridate. E nelle partenze, sempre holeshot!
Jorge ha così mantenuto la sua percentuale del 100% di vittorie di manche e GP disputati quest’anno, e ha già raggiunto il quarto posto nella classifica del campionato (a 36 punti da Thomas Kjer Olsen, Husqvarna) senza aver corso il GP di Matterley Basin.

Jorge Prado: “E ’stato un grande fine settimana, dopo i problemi alla scapola. E’ stata dura non correre a Matterley Basin, e comunque non ho potuto allenarmi. Così non mi aspettavo questi risultati: l’obiettivo era riuscire solo a guidare e prendere quello che veniva. In effetti sabato ho avuto qualche problema e non mi sentivo ancora bene, ma la domenica stavo meglio. Vincere entrambe le manche è stato grandioso! Ho preso degli antidolorifici oggi solo per essere sicuro, ma tutto quello che abbiamo fatto in questo fine settimana è andato bene. È un campionato lungo e i miei avversari stanno andando bene. Dobbiamo continuare così, restare concentrati e cercare di migliorare “.

Ora il Mondiale si sposta in Italia, per il quarto GP stagionale, il terzo di fila: il Gran Premio del Trentino, sul circuito di Pietramurata ad Arco di Trento, in Italia, il prossimo fine settimana,