MX GP 15 – Lommel

Il quindicesimo GP stagionale si è corso sulla pista di Lommel, in Belgio. Un tracciato tipicamente sabbioso, molto impegnativo e selettivo, ulteriormente complicato da temperature quasi torride. Tra buche e canali profondi il weekend ha confermato l’ottima preparazione di piloti e moto della squadra capitanata da Claudio De Carli.
Nella MXGP il nove volte campione del mondo Antonio Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing MXGP – KTM 450 SX-F) dopo aver ottenuto il secondo posto nella qualifica del sabato alle spalle di Herlings (KTM), anche nelle due manche iridate si è classificato secondo dietro all’olandese, portando a 13 il numero di podi stagionali, su quindici GP. In classifica di campionato è sempre secondo, a 36 punti da Herlings.

Cairoli: “Nel complesso sono contento perché so che sulla sabbia, su questo tipo di terreno Jeffrey è molto veloce. Sarebbe stato bello essere più vicino ma mi è mancata un po’ di resistenza perché per il problema al pollice sono riuscito ad allenarmi ma non continuativamente, per non infiammarlo ulteriormente. Su questa pista so come essere veloce ma per mantenere il passo per tutta la manche è dura, devi essere al meglio. Sono soddisfatto del podio, e importante è rimanere a ruota di Jeffrey e quando possibile provare a vincere. Il campionato non è finito e può ancora succedere di tutto. La prossima gara è in Svizzera tra due settimane, è una pista che mi piace e spero di ottenere un risultato migliore. ”

Nella MX2 Jorge Prado (Red Bull KTM Factory Racing MX2), con la sua KTM 250 SX-F che ha messo in mostra, per la prima volta nella sua carriera, la tabella rossa, non ha sentito il peso della leadership in classifica ed ha portato a compimento un weekend perfetto: vittoria in qualifica e nelle due manche della domenica. Jorge ha così ottenuto la sua ottava vittoria stagionale e il tredicesimo podio in 15 gare, sfruttando al massimo ottime partenze, gran ritmo e gestione della gara. Con Jonass quinto di giornata, ora Prado ha 28 punti di vantaggio in testa alla classifica MX2.

Prado: “E’ stato un grande fine settimana e oggi mi sentivo molto bene, già dal warm-up, con la moto molto ben settata per questa pista impegnativa. Il risultato è il frutto di quello che facciamo in allenamento: ci si prepara molto duramente, quindi quando arriviamo a una pista come questa, si può fare la differenza, mostrare se sei veramente in condizione sia fisica che mentale, con la concentrazione giusta. Se perdi la concentrazione, qui è facile sbagliare. Penso di aver fatto bene oggi e di aver meritato la doppia vittoria”.

Il Gran Premio di Svizzera sulla pista di Frauenfeld-Gachnang ospiterà il GP numero sedici tra due settimane.